Elena La Verde

Testimonianze

Quel tinnante adescamento pop

2 Giugno 2008

Ironia tragica e fantastica, percorsa lungo le pendici etnee, attraversata da un vento sottile attorto per sculture, per anfratti. E tra queste si dissolve uno scenario di porte schiuse, tra i labirinti d’una fauce, oltre la cavità insolita di una calzatura. Riciclare, nel tinnante adescamento pop, è, in un certo senso, ridefinire; in ciò il senso, l’anelito d’infanzia, di tale cammino. Ed il ritorno sembra essere giustificato da un bagliore di lamiere, evocato da un groviglio di filo spinato, posto intorno all’oggetto, ma anche all’umore informe della creatività.

Aldo Gerbino

altre testimonianze